Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante 'Maggiori informazioni'.

GRAND TOUR. PARTECIPARE È UN'ARTE ABBONATI ORA

IL NOSTRO ESPERTO

Francesco Paolo Campione
Francesco Paolo Campione
In aggiunta alla formazione accademica, compiuta fino al dottorato di ricerca presso l’Università di Palermo, dove collabora con le cattedre di diversi insegnamenti, Francesco Paolo Campione ha percorso per ...

Nella città nuova.
Una chiesa 'alla Vignola' per i Ministri degli Infermi

Sabato 25 Febbraio 2017 (Mattino)

Palermo, Chiesa di Santa Ninfa dei CrociferiINDIETRO

Esattamente nell'anno 1600 si diede avvio a una smisurata operazione urbanistica destinata a mutare per sempre il volto – allora ancora medievale – di Palermo. In quella data, infatti, fu aperta la "Strada Nuova" che in ossequio la viceré del tempo Bernardino de Cardines si chiamò via Maqueda, dal nome del suo titolo nobiliare. In realtà i lavori per il suo tracciato durarono almeno un decennio ancora, fino a determinare quella caratteristica "Croce di Strade" all'intersezione con l'antico Cassaro che fu il tratto più caratteristico dell'assetto barocco della città. La chiesa di Santa Ninfa dei Crociferi fu la prima grande costruzione religiosa elevata sul nuovo asse viario: la prima pietra, infatti, vi fu posta nel 1601 alla presenza di Camillo de Lellis, fondatore dei Crociferi o Ministri degli Infermi. I lavori, protrattisi per quasi un secolo e di fatto mai del tutto terminati, portarono a una delle più significative testimonianze dell'architettura controriformata in Sicilia.

Il nostro esperto comunicherà personalmente agli iscritti l'orario e il luogo dell'appuntamento.

PRENOTAZIONI CHIUSE

Evento passato