Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante 'Maggiori informazioni'.

GRAND TOUR. PARTECIPARE È UN'ARTE ABBONATI ORA

IL NOSTRO ESPERTOINDIETRO

Roberta Schenal

Roberta Schenal

La passione è, nel curriculum di Roberta Schenal, supporto dell’intelligenza e bussola nelle scelte di vita. È l’entusiasmo per le vestigia della Magna Grecia, a portare Roberta da Torino, dove è nata, al sud. Prima in Basilicata, quindi in Calabria, la Schenal ha partecipato a importanti campagne di scavo, occupandosi, presso la Soprintendenza, della catalogazione di reperti preziosi. Come ogni passione autentica, quella di Roberta vuole rivelarsi ed essere condivisa: per questo, all’attività rigorosa di ricostruzione e studio, e alla redazione di saggi e pubblicazioni, Roberta ha affiancato un impegno costante tanto nella divulgazione storico-artistica, quanto nell’allestimento di mostre temporanee e musei permanenti. Attualmente, fa parte del gruppo di progettazione del nuovo Museo Nazionale di Reggio Calabria: alle sue competenze sono affidate infatti le sale relative alla civiltà della Magna Graecia. Tra i molti scritti di Roberta Schenal, ci piace ricordare quello dedicato a I pinakes di Locri Epizefiri (Roma, 1996-2007), perché crediamo che, nelle tavolette di terracotta istoriate che le ragazze da marito lasciavano, come ex voto carichi di desideri, presso il tempio di Persefone, Roberta abbia potuto riconoscere i riflessi lontani di un’esistenza che, come la sua, sa ritrovare nel quotidiano i motivi di un’intensa pienezza.